Iniziative     Vai all'archivio

"DEPURATORI" D´ACQUA DANNOSI

Si è tenuta la prima udienza del processo a carico dei produttori e dei venditori degli apparecchi che rendevano l´acqua non potabile.
Il Movimento Consumatori informa che si è ancora in tempo per costituirsi parte civile nel processo a carico dei dieci imputati, fra produttori e venditori di apparecchi per il trattamento dell´acqua domestica con sedi nelle province di Padova, Vicenza, Treviso, Crema e Milano, rinviati a giudizio per i reati di truffa aggravata e frode nell´esercizio del commercio, per aver prodotto e messo in vendita apparecchi che provocavano la totale demineralizzazione dell´acqua filtrata, l´incremento della carica batterica e la comparsa di microbi potenzialmente dannosi, tanto da renderla non potabile.

Si è tenuta oggi a Padova la prima udienza del processo: il giudice ha rinviato l´apertura del dibattimento al 29 Novembre, dando ancora tempo ai cittadini che si ritengono truffati di chiedere il risarcimento del danno subito.

Sul banco degli imputati i titoli delle seguenti società : la società P.G.M. S.r.l. (venditrice dell´apparecchio Osmowater modello td-hom), la S.T.A. Servizi Trattamento Acque S.r.l. (apparecchio td-hom Osmocasa e Idros wp 60), la R.T.M. Treccani Paola & C. s.n.c. (apparecchio Chiara 2000), la Maw Italia S.r.l. (apparecchio Sorgente modello hf 100), l´Osmotek S.r.l. (apparecchio Ultratek nf 100), la N.L.C. Infosan di Fogarolo S. (apparecchio Osmo Rio Uv 300), la Think Water di Carlotto Franco (apparecchio Chiara 2000), la T&D Water Technologies and Developments S.n.c. (apparecchio td-hom acqua pura per tutti) e la Infoblu di Ferro Odilo (apparecchio Ddo modello Chiara 2000).

Attraverso pubblicità e dimostrazioni a domicilio ingannevoli, i responsabili delle aziende avrebbero presentato questi apparecchi come indispensabili per evitare i danni alla salute da inquinamento, convincendo i consumatori coinvolti a sborsare circa 3.000 euro ad apparecchio.

Il Movimento Consumatori consiglia a chi avesse comprato uno di questi apparecchi di contattare la propria Ulss di riferimento per richiedere l´analisi a domicilio dell´acqua trattata con tali apparecchi. del proprio rubinetto.

Per maggiori informazioni chiamare il numero verde dello Sportello del Consumatore promosso dal Movimento Consumatori 800.17.89.50, dal lunedì al venerdì dalle 14,30 alle 18,30.